È questa la domanda più diffusa fra le donne che si accingono a fare il grande passo. 

Che sia tradizionalista, anticonformista, cattolica o agnostica, una donna è sempre affascinata dall’abito bianco per il suo matrimonio. Ma da cosa deriva la scelta del colore? Quale significato porta con sé? È davvero un mero significato religioso o c’è altro?

Cenni storici
La maggior parte delle spose desidera indossare un abito bianco per il matrimonio, ma non tutte ne conoscono la storia ed il significato. Il bianco, infatti, non è sempre stato l’abito prediletto per le nozze. In tempi antichissimi, come in epoca greca o romana, gli abiti da sposa erano decisamente diversi dai nostri. Le spose indossavano tuniche lunghe fino ai piedi ed una sopravveste di colore zafferano. La tunica era inoltre ben stretta in vita attraverso una fascia in lana il cui nodo doveva essere sciolto dal marito durante la prima notte di nozze. Nel medioevo, invece, le spose indossavano abiti colorati e sfarzosi per rappresentare la ricchezza e lo status quo della famiglia d’origine. Il primo abito bianco fu indossato da Filippa d’Inghilterra nel 1406, ma solo diversi anni dopo, nel 1840, con il matrimonio della regina Vittoria ed Alberto di Sassonia, divenne di moda tra tutte le spose. Moda che, oggigiorno, non è ancora tramontata.

Il significato del colore bianco
Il colore Bianco è l’unico colore che comprende tutti quelli dello spettro luminoso.
Il suo significato è completamente all’opposto del colore nero. Infatti simboleggia il principio della fase vitale. In linea generale il Bianco esprime speranza per il futuro, la fiducia sia nelle persone che nel mondo in generale. È l’emblema della purezza, dei sentimenti nobili e il desiderio di cambiamento. Dunque la scelta del colore bianco è completamente slegata all’aspetto religioso, ma è quello che le spose preferiscono in quanto emblema di eleganza e raffinatezza.

 

Abiti bianchi celebri
Se pensiamo ai matrimoni più famosi della storia, subito ci vengono in mente quelli delle principesse. Fra tutte la più celebre è certamente Grace Kelly: Disegnato dalla costumista della Metro-Goldwyn-Mayer Helen Rose, segna il passaggio della musa bionda di Hitchcock alla vita regale. Realizzato con circa 25 metri di taffetà, viene impreziosito da perle e dettagli in pizzo color rosa antico da 26 sarte che lavorarono per sei settimane. A completare il look, un libro di preghiere adornato da perle che Grace sceglie di portare con sé. Curiosità: si dice che Kate Middleton si sia ispirata proprio a questo abito per il suo matrimonio con William.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.